Novità di Blender 2.80 – disponibile la versione beta

Il 29 novembre scorso è stata rilasciata la prima versione beta del nuovo Blender 2.80. La storia di Blender è affascinante ed è “la storia di successo di un prodotto open source”, gratuito per tutti gli utenti  privati ed aziende. L’open source non campa con l’aria fritta ma grazie ai circa ottocento donatori che sostengono il progetto da anni. Se vuoi saperne di più su Blender può consultare il sito ufficiale o wikipedia. Ma quali sono le novità del nuovo Blender? Andiamo per ordine:

  1. Interfaccia utente rinnovata. Strumenti, aggeggi e un layout più coerente per rendere più facile scoprire e utilizzare le numerose funzionalità del programma. Gli spazi di lavoro consentono di iniziare rapidamente le varie attività come la scultura, la pittura di texture o il tracciamento del movimento. I vari tab possono essere personalizzati per creare il proprio ambiente di lavoro efficiente.
  2. EEVEE è un nuovo renderer in tempo reale basato su fisica. Funziona sia come renderer per i frame finali, sia come motore che guida la viewport in tempo reale  per la creazione di risorse. Ha funzioni avanzate come la volumetrica, i riflessi e le rifrazioni dello spazio dello schermo, la dispersione del sottosuolo, le ombre morbide e di contatto, la profondità di campo, il motion blur.  C’è una nuova e moderna vista 3D. Il motore del workbench può visualizzare la tua scena in modi flessibili. EEVEE alimenta il viewport per la modellazione interattiva e la colorazione con materiali PBR. I requisiti minimi della scheda grafica per Blender sono aumentati a OpenGL core 3.3.
  3. Animazione 2D, Le funzionalità di disegno 2D di Blender sono state notevolmente migliorate con 2.8. Il nuovo focus di Grease Pencil è quello di creare un’interfaccia più amichevole per l’artista 2D, mantenendo i vantaggi di avere una suite 3D completa al di sotto. Grease Pencil non è più solo un tratto, è ora un vero oggetto Blender con enormi miglioramenti a pennelli e strumenti.
  4. Collections. Blender 2.8 introduce un nuovo concept per organizzare la tua scena con Collections basato su livelli, il limite è di  20 livelli per scena. Per facilitare la gestione delle collezioni, sono stati migliorati la modifica e il filtraggio in Outliner.
  5. Cycles. Nuovi standard di volume e hair shader, bevel e ambient occlusion shader, lo standard industriale Cryptomatte è ora completamente supportato, combinando CPU e GPU per il rendering, random-walk Scattering Subsurface e molti altri miglioramenti.

Ci sono altri miglioramenti che puoi verificare direttamente a questo link del sito ufficiale di Blender dal quale puoi scaricare anche il programma.

Inoltre, se hai deciso di approcciarti al programma, imparare a modellare, animare o passare a Blender per la tua attività lavorativa, ti consiglio il sito web  www.blender.it . Blender.it, è il sito web dell’Associazione Blender Italia, che si occupa di promuovere il programma in Italia, di fare formazione gratuita, di divulgare informazioni attraverso il magazine gratuito (disponibile sul sito), di organizzare convegni e workshop, e, per tutti gli associati ci sono una serie di agevolazioni e convenzioni. Per usufruire della formazione online gratuita, non è necessario sostenere alcun costo. Menzione speciale va al creatore dei corsi online, Francesco Andresciani, uno dei pochi docenti italiani certificati dalla Blender Foundation, il quale è molto bravo ad insegnare la materia ed è già stato autore in passato di diversi libri di successo su Blender.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*